Artèfoto - Festival Internazionale di Fotogiornalismo

28 maggio - 6 giugno 2010

Castelbellino | Castelplanio | Cupramontana | Maiolati Spontini | Mergo | Montecarotto
Monteroberto | Poggio San Marcello | Rosora | San Paolo di Jesi | Serra San Quirico | Staffolo
Castelli di Jesi - Provincia di Ancona

ita | eng

Saharawi, il muro della vergogna

Saharawi, il muro della vergogna
Bruno Zanzottera
Parallelozero - Milano

Serra San Quirico - Le Copertelle

Torna alla pagina delle mostre <

Un popolo senza terra, uno Stato senza nazione. E un muro, lungo 2.700 chilometri di pietre e sabbia, che da quasi 35 anni divide un territorio, il Sahara Occidentale, dal suo popolo, quello Saharawi. È come una ferita questo muro di muri: quattro, cinque, sei cumuli che corrono paralleli nel deserto del Sahara, disseminati di oltre cinque milioni di mine e sorvegliati da 160 mila militari marocchini. L’hanno costruito negli anni Ottanta, per impedire gli attacchi dei miliziani Saharawi e il ritorno dei profughi. Oggi questo popolo vive in gran parte in esilio, così come il suo governo. Un pasticcio della decolonizzazione spagnola, seguita dall’invasione marocchina.

Biografia
Nasce a Monza l'11 dicembre 1957. Affascinato dalla cultura celtica, dall'età di 17 anni inizia a compiere alcuni viaggi nell'arcipelago britannico da cui, in seguito, usciranno i suoi primi reportage fotografici sulla Dublino dei racconti di James Joyce ed i vichinghi delle isole Shetland. Alla fine del 1979, compie il suo primo viaggio africano partendo dalla Francia con una vetusta Peugeot 404 che lo porterà, attraverso il Sahara, fin sulle sponde dell'Oceano Atlantico negli stati affacciati sul Golfo di Guinea. Sarà amore a prima vista. Da allora l'Africa ed i suoi abitanti saranno sempre presenti nella sua vita e nei suoi reportage fotografici. Attualmente collabora con le riviste geografiche e di viaggi: Geo, Focus, Airone, Panorama Travel, Geographical, Ushuaia. Fotografo freelance da oltre 15 anni, è uno dei cofondatori dell’agenzia fotografica Parallelozero. La sua area di specializzazione sono i reportage di viaggio e etnografici. L’Africa da sempre rappresenta il suo maggiore interesse.

Alcuni dei suoi ultimi lavori sull’africa sono:
Ghana – Tremate, tremate, le streghe son tornate
Nigeria – Un nuova era nel Delta?
Dem. Rep. of the Congo – Kivu, la Guerra continua
Benin - Voodoo, la più antica religione del mondo
Tanzania – A caccia con l’uomo preistorico

Copyright © 2010 I fotografi e Angeli Ribelli Lab.
All rights reserved.





Organizzazione

Angeli Ribelli Lab

Partnership

CIS srl

Partner

10b photography

Media Partner

L'Europeo
Current

Patrocinio

Provincia di Ancona
Festival of Festivals
Cohabitat



La Vida Loca

Domenica 30 maggio
Ore 21.30 | Ingresso libero
Teatro Beniamino Gigli
Castelbellino

In seguito alle numerose richieste ricevute e a ricordo di Christian Poveda, ArtèFoto ospiterà nuovamente la proiezione del film "La vida loca".

In Francia il 30 settembre 2009 è uscito nelle sale cinematografiche il film
"La vida Loca" di Christian Poveda. Invitiamo i festival di cinema italiani e/o le singole associazioni interessate a proiettare
e/o distribuire questo documentario a mettersi
in contatto con noi.