MOSTRE
 

TOMAS VAN HOUTRYVE

 

THE FALL OF A GOD KING | LA CADUTA DI UN RE CHE SI CREDEVA DIO
La storia del Nepal moderno si alterna tra la rigida monarchia tradizionale della dinastia Shah e i ripetuti tentativi di mossa da parte del popolo guidato dai rivoluzionari maoisti.
La dinastia Shah ha governato il Nepal per 238 anni mantenendo intatto il suo potere grazie alla credenza che i re fossero la reincarnazione della divinità Hindu Vishnu. Seguendo la strategia comunista appresa dai libri di storia, i rivoluzionari maoisti hanno infine tentato di prendere il controllo provocando ondate di repressione da parte del governo. L'ondata di repressione e la continua violazione dei diritti umani perpetrate nel paese dalla monarchia ha portato a violente proteste nelle strade di Kathmandu.

I contestatori minacciano di invadere il palazzo fino alla rinuncia al potere assoluto da parte del re Gyanendra nell’aprile del 2006. In seguito alla riduzione del potere monarchico, i maoisti hanno acconsentito a deporre le armi e partecipare alle elezioni poi vinte nell'aprile 2008.
In un modo o nell’altro il Nepal avrà la sua rivoluzione.
 

Nepal, 2005
Una giovane ribelle Maoista dell’esercito popolare di liberazione, prima brigata, reparto intermedio, con addosso una maglietta di Britney Spears durante un'esercitazione nel cortile di una scuola nel villaggio di Gairigaonin.
© Tomas Van Houtryve

 

BIOGRAFIA
Tomas van Houtryve ha fotografato alcuni dei posti più inaccessibili della terra, dalla Corea del Nord alla baia di Guantanamo ai campi dei ribelli nella giungla del Laos. Il suo lavoro più appassionato viene dal Nepal, dove si reca per studiare filosofia nel 1997.
Da allora vi è ritornato per documentare il conflitto tra i rivoluzionari maoisti e la monarchia Hindu. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra i quali il Perpignan Young Photographer al Festival internazionale di fotogionalismo di Perpignan – Visa Pour L’image – il Bayeux Prize per i corrispondenti di guerra e ha ottenuto il secondo premio di POYi Magazine Photographer of the Year.

PREMI
2008 - Magazine Photographer of the Year
2008 - Pictures of the Year International
2007 - Pictures of the Year International
2007 - NPPA's Besto of Photojournalism
2007 - Amnesty Annual Human Right Press
2006 - Visa pour l'Image, Perpignan Young Photographer
2006 - Bayeux Prize for War correspondent
2006 - Pictures of the Year International
2006 - Days Japan International Photojournalism

   
  Pianello Vallesina di Monte Roberto @ Villa Salvati | ore 16.00-22.00
    link
tomasvanhoutryve.com
info workshop
   

© i fotografi & angeliribelli lab 2008