MOSTRE
 

SERGIO RAMAZZOTTI | Parallelo Zero

 

APPESA A UN FILO
Negli ultimi 10 anni Sergio Ramazzotti ha viaggiato in oltre 100 Paesi del mondo raccogliendo materiale fotografico e giornalistico sulla morte.
La mostra presenta con testi e immagini il rapporto che le varie popolazioni del pianeta hanno con la morte.
Per quanto lugubre possa sembrare l'argomento è importante ricordare come in molte culture (si pensi all'induismo o all'animismo africano) la morte abbia una valenza e un peso sociale del tutto positivi, e quindi, come l'estetica dei rituali, dei costumi, degli inevitabili accessori - bare, lapidi, manifesti commemorativi, urne e decorazioni - sia estremamente diversa da quella tetra e opprimente alla quale siamo abituati.
 
Galle (Sri Lanka), 2004
Un neonato morto in seguito allo tsunami
in un obitorio di fortuna della cittadina © Sergio Ramazzotti
(fotografia vincitrice a l'International Photography Award - Los Angeles)
 

BIOGRAFIA
Sergio ha scritto e fotografato centinaia di reportage per i più importanti periodici italiani, fra i quali D di Repubblica, IoDonna, supplemento del quotidiano Corriere della Sera, Specchio, supplemento del quotidiano La Stampa, Ventiquattro, supplemento del quotidiano Il Sole-24 Ore.

PREMI
2005 - Premio giornalistico Enzo Baldoni
2005 - International Photography Award

LIBRI
2006 - Afrozapping (Feltrinelli)
2005 - Tre ore all'alba (DeAgostini)
2003 - Liberi di morire (Piemme)
2002 - La birra di Shaoshan (Feltrinelli
)
1999 - Carne verde (Feltrinelli)
1996 - Vado verso il capo (Feltrinelli)

 
    Cupramontana @ Sala Raul Bartoli | ore 16.00-22.00
  link
intervista
parallelozero.com
info workshop
   

© i fotografi & angeliribelli lab 2008