KADIR VAN LOHUIZEN | Noor Images

 

DIAMOND MATTERS | QUESTIONE DI DIAMANTI
Nel 2004 Kadir viaggia in Angola, Sierra Leone e nella Repubblica democratica del Congo per ritrarre l’industria dei diamanti, seguendone così il percorso dalle aree di estrazione minerarie ai mercati europei e americani.
Il reportage frutto di questo viaggio gli vale il World Press Photo nel 2006.
 
Sierra Leone, 2004
Diamante trovato nel fiume Sewa © Kadir Van Lohuizen
 

BIOGRAFIA
Prima di diventare fotografo, Kadir van Lohuizen ha fatto il marinaio e si è occupato di una struttura per senzatetto e tossicodipendenti in Olanda.
È stato inoltre un attivista del movimento degli squatter olandesi.
Ha iniziato la professione di fotografo freelance nel 1998 documentando l’Intifadah.

Negli anni successivi ha lavorato in numerose aree di conflitto in Africa e più specificatamente in Angola, Sierra Leone, Mozambico, Liberia e nella Repubblica democratica del Congo.
Tra il 1990 e 1994 ha seguito la fase di transizione del Sud Africa dall’apartheid alla democrazia.

Dopo il crollo dell’Unione Sovietica l'interesse di Kadir si è spostato sulle tematiche sociali viste da diversi angoli del precedente impero. Si è recato in Corea del Nord e in Mongolia.
Nel 1997 ha avviato un ampio progetto che prevede la percorrenza di 7 fiumi, dalla sorgente alla foce, documentandone la vita quotidiana lungo queste importanti vie di comunicazione.

Nel 2004 ha dato inizio ad un progetto fotografico sulla violenza contro le donne nel mondo, in collaborazione con Stanley Greene e sei altri fotografi.
Il 2006 lo vede co-fondatore insieme a Stanley Greene della rivista The Issue.

Recentemente Kadir ha documentato i conflitti nel Darfur, in Chad e Libano.
Dopo l’uragano Katrina Kadir si è recato più volte negli Stati Uniti per documentarne gli effetti e a tutt’oggi sta ancora fotografando le conseguenze dell’uragano.

Van Lohuizen ha pubblicato su numerose riviste e quotidiani quali Vrij Nederland, de Volkskrant, NRC Handelsblad, Le Monde, Liberation, The Guardian, The Observer, Independent Sunday Review, New York Times, Time, Paris Match, Newsweek e GEO per citarne alcuni e dal 1990 collabora regolarmente con Médecins sans Frontières (MSF) dal 1990. Nel 2000 e nel 2002 ha hatto parte della giuria della World Press Photo.

PREMI
1998 De Zilveren Camera
1998 World Press Photo
2000 Dick Scherpenzeel
2005 Dick Scherpenzeel ("The Diamonds Matters")
2006 Giornalismo d'indagine di Olanda e Belgio ( "The Diamonds Matters")
2006 World Press Photo ("The Diamonds Matters")
2007 Kees Scherer per il miglior libro fotografico pubblicato in Olanda
2007 Riconoscimento annuale PDN negli Stati Uniti


© i fotografi & angeliribelli lab 2008